Skip links

Cambio del Gestore Telefonico – Tim, Vodafone, Wind/Tre, Fastweb, Infostrada

Cambio Del Gestore Telefonico: Come Cambiare il Gestore Telefonico

CAMBIO DEL GESTORE TELEFONICO: FACCIAMO CHIAREZZA

Il cambio del gestore telefonico è diventata un’operazione di routine sia per gli utenti della linea fissa che per quelli della linea mobile, sia per le linee casalinghe, che per linee aziendali. Ma il fatto di essere un’operazione particolarmente frequente, non significa che sia semplice e dal risultato immediato.

Spesso infatti si accompagna a mal comprensioni, preoccupazioni e dubbi da parte degli utenti che rinviano il cambio gestore telefonico o non sanno quale scegliere in base alle loro esigenze.
Individuare il piano tariffario aziendale adatto è infatti fondamentale, sia per la linea fissa, che per la linea mobile.
Negli ultimi anni, lo sviluppo del settore delle telecomunicazioni è stato protagonista di un incremento esponenziale che ha portato non pochi cambiamenti nel  mondo della telefonia.

Con il decreto Bersani del 2007 (decreto n. 7 del 31 gennaio 2007, convertito nella legge n. 40/2007), che abolì le penali in caso di recesso dai contratti telefonici stipulati (ne parliamo nel prossimo paragrafo) , il legislatore ha sostenuto tale evoluzione, favorendo effettivamente una forte liberalizzazione del mercato.
Di tutta risposta, le compagnie telefoniche hanno però reagito in maniera contrastante, da un lato moltiplicando le offerte per accaparrarsi il più possibile la clientela, dall’altro lato introducendo numerosi passaggi a carico dei clienti, con l’obiettivo di renderne più lento e più complicato il passaggio verso gli altri operatori.

CAMBIO DEL GESTORE TELEFONICO E PENALI DA PAGARE: SONO ILLEGALI

Chiariamo immediatamente una cosa: Dal 2007, in seguito alle diverse liberalizzazioni effettuate, le penali per la disattivazione delle linee sono state abolite per i contratti privati. No aziendali.
Tuttavia, può succedere che alcuni operatori telefonici continuino, creando non pochi problemi nella fase di recesso dal contratto da parte dei consumatori, a imporre illegalmente i cosiddetti “contributi di disattivazione“, “costi per dismissione“, “importi per dismissione“, “costi per attività di migrazione“, “contributi disattivazione“, nomi che spesso traggono in inganno i malcapitati utenti.

CAMBIO DEL GESTORE TELEFONICO DELLA LINEA FISSA

Le difficoltà che noi di Broker per la Telefonia & Consulenza abbiamo avuto modo di affrontare durante i nostri anni di carriera, a sostegno dei nostri clienti desiderosi di effettuare un cambio gestore telefonico sono davvero variegate.
Tra le difficoltà più frequenti sono le lunghe attese, i disservizi, i macchinosi ostacoli burocratici, senza considerare la difficoltà nel rintracciare il gestore telefonico che offre l’offerta migliore in relazione alle diverse esigenze.

Generalmente, se l’intento è quello di cambiare il contratto telefonico aziendale e passare ad un altro operatore, mantenendo il proprio numero di telefono, è necessario fare richiesta di portabiltà del numero fisso e, come accade per i numeri mobili, preservare il numero fisso cambiando tranquillamente operatore.

CAMBIO DEL GESTORE TELEFONICO DELLA LINEA MOBILE

Per cambiare il gestore telefonico per il proprio telefono cellulare aziendale, mantenendo il credito presente e magari anche il numero è estremamente semplice. Basta recarsi in qualsiasi centro apposito, muniti di codice fiscale, documento di riconoscimento e sim.

Sono necessari pochi passaggi e l’operatore provvederà ad attivare il piano tariffario scelto che entrerà in vigore dopo qualche giorno, tempo necessario per fare in modo che il numero venga trasferito dalla vecchia alla nuova sim.
Quando il trasferimento del numero sarà ultimato e l’abbonamento con il nuovo operatore sarà attivo, la vecchia SIM cesserà di funzionare e ti sarà spedito un SMS che ti avvertirà del cambiamento andato a buon fine.

Operazioni semplici, quindi, ma quando il piano tariffario da attivare riguarda un telefono cellulare utilizzato a scopi professionali, consigliamo vivamente di riflettere, valutare i servizi offerti, in relazione alle esigenze aziendali e procedere con l’individuazione dell’offerta migliore esistente.

Grazie a noi di Broker per la Telefonia & Consulenza avrai un supporto valido e competente in ogni momento.
Se sei intenzionato ad effettuare un cambio gestore telefonico, se hai qualche dubbio su quale tariffa scegliere per la tua linea fissa o per la tua linea mobile, non esitare a contattarci.

Contattaci ora

Acconsento alla politica sulla privacy

Iscrivimi a news utili sulle utenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *