Il 5G Fa Male? Ecco Tutto quello che devi sapere sul 5G

Il 5G Fa Male? Ecco Tutto quello che devi sapere sul 5G

il 5g fa male

Se stai cercando di capire se il 5G fa male in questo articolo ti fornirò dei dettagli semplici basati su dati statistici per capire da te se il 5G fa male oppure no.

Il 5G sarà parte del futuro della nostra vita, sarà meglio quindi capire che cosa sia e che cosa comporta.

In molte città come Milano, Torino, Bologna, Roma e Napoli il 5G è già una realtà da qualche anno e sempre più antenne (BTS) verranno montate e/o fatte diventare anche antenne 5G attualmente abilitate alle frequenze del 4G e 4G+.

E’ innegabile che avere la possibilità di navigare alla massima velocità, scaricare file o inviarli in pochi secondi e collegare tutti gli apparecchi alla nostra WiFi con una connessione 5G è estremamente comodo ed utile.

Ma tutta questa velocità vale la nostra salute e la salute delle persone che amiamo, calcolando ovviamente un lungo periodo?

Non sono un negazionista o una persona che vuole fare allarmismo sul 5G o su altri presunti complotti, ma cercherò di fornirti una prospettiva sul 5G basata sul buon senso, poi ovviamente ognuno deciderà che cosa fare riguardo al 5G e se avvalersene o meno.

La premessa è che nessun segnale elettronico fa bene al nostro corpo, di qualunque tipo esso sia, infatti il nostro corpo ha un proprio campo elettrico naturale che viene parzialmente alterato dal contatto con onde elettromagnetiche, creando dei potenziali squilibri ad ognuno di noi.

Questi sono dati scientifici che puoi verificare ovunque, per questo motivo anche il 3 o 4G possono far male ed essere dannosi a lungo andare sulla nostra salute.

Il 5G fa Male alla Salute?

Il 5G è entrato in funzione in Italia nel 2019 portando la Quinta generazione di tecnologia delle reti mobili.

Sono stati fatti da anni vari esperimenti sui topi mettendo tante cavie animali a stretto contatto con frequenze del 2 e 3G per capire che cosa potesse succedere a corpi che vengono bombardati continuamente da queste onde elettromagnetiche.

Quindi non solo il 5G ma, tutte le onde elettromagnetiche in generale, quelle delle Radio incluse sono nocive per il corpo umano, ovviamente si parla sempre di disagi o malattie a lungo termine.

Qui puoi trovare il video presentato dalla trasmissione “Petrolio” su RAI1 che mostra lo sviluppo di tumori rari nei topi sottoposti all’esperimento.

La verità ovviamente è che non sono state fatte prove a lungo raggio sugli effetti del 4G e del 5G, in quanto non è mai stato fatto un programma sulla sicurezza per queste frequenze, ma credo che guardare il video sopra, sullo studio effettuato dall’Istituto di Bologna sia più che sufficiente.

Il messaggio è semplice e non è diretto a capire se solo il 5G fa male, in verità nessuna frequenza elettromagnetica fa bene!

Questo include l’utilizzo del microonde!

Non sarà argomento di questo articolo, ma ti prego di informarti bene se lo utilizzi e che cosa rischi a lungo termine ad utilizzare questo strumento per scaldare il cibo che poi immetti nel tuo organismo.

Test pratico in 2 minuti

Fa bene tenere un qualunque smartphone in contatto con il tuo corpo?

Per avere un test Oggettivo di questo, basta fare un test kinesiologico così da toglierti qualunque dubbio.

Mettiti seduto, e tieni un braccio in trazione in posizione orizzontale e fai sì che una persona spinga la tua mano verso il basso e vedi la forza che ha il tuo arto nel respingere tale spinta .

Ora prendi il tuo smartphone e ripeti lo stesso esercizio con esso chiuso nella tua mano.

Vedrai che non sarai in grado di opporre la stessa forza alla spinta verso il basso, normalmente non avrai proprio forza!

Questo ti mostra come solo le batterie in genere e le frequenze radio siano dannose e disturbino il nostro corpo!

Lo scopo di questo articolo è di farti riflettere sul fatto che non solo il 5G fa male alla salute, ma tantissime altre onde e campi elettromagnetici possono essere nocivi per il nostro corpo.

Non si parla di complottismo o negazionismo, nessuno dormirebbe accanto ad un’antenna del 3, 4 o 5G, non importa essere degli scienziati per capire che sicuramente non è una cosa naturale e positiva per noi, giusto?

Cosa Fare per Ricevere Meno Onde Elettromagnetiche

Qui di seguito ti voglio mettere alcuni semplici accorgimenti che ti possano aiutare a vivere una vita più salutare e con meno onde elettromagnetiche.

  • Quando fai una telefonata usa sempre un auricolare con filo, no bluetooth.
  • Se in quel momento non hai un auricolare con te tieni il telefono ad almeno 2 centimetri dal tuo orecchio. Questa indicazione è scritta nelle istruzioni di ogni smartphone se provi a controllare.
  • La sera quando vai a dormire spegni telefono e tienilo lontano almeno 1 metro dal tuo corpo. Io ho iniziato da un po’ a tenerlo in un’altra stanza.
  • Quando devi scrivere un messaggio o comunque stare sul tuo smartphone cerca di tenerlo su di un tavolo o su un cuscino, no tra le tue mani o sul tuo corpo, meno lo tieni a contatto diretto con il tuo corpo e meglio è.
  • La sera quando vai a dormire spegni sempre il WiFi del tuo router, evita di notte di prendere anche quelle onde elettromagnetiche e cerca di farlo spegnere a tutti i vicini se ne hai.

Con questi piccoli accorgimenti sono sicuro che inizierai a notare dei benefici ed a stare meglio.

Sicuramente la tua salute a lungo andare ne trarrà un beneficio.

Spero di averti dato delle informazioni utili per vivere meglio e tolto qualunque dubbio sul fatto che il 5G fa male, come lo fa qualunque altra onda elettromagnetica.

Se ti è piaciuto l’articolo condividilo o metti un commento qui sotto se hai altre domande, ti risponderemo

Iscriviti al nostro canale YouTube

Riguardo all’Autore: Matteo Calloni
Fondatore ed Amministratore di Broker per la Telefonia & Consulenza SRL.
Presidente dell’Associazione Broker Telefonici Italiani e Creatore del Brokeraggio Telefonico in Italia.
Broker Telefonico ed Energetico dal 2006.
Esperto Antitruffe Telefoniche ed Energetiche.
Creatore dell’Unico Esame Ufficiale per diventare Utility Manager.
Imprenditore, Consulente Aziendale, Esperto in Marketing Online.

 

6 Responses

  1. walter meini ha detto:

    Relazione inconfutabile e di grande utilità; finalmente è arrivato il momento per parlare di ambiente ed essere ascoltati dai negazionisti che stanno distruggendo la terra.

  2. Fabio Spinsanti ha detto:

    Grazie Matteo. Le tue sono informazioni assennate: non c’è né allarmismo né negazionismo ma i semplici dati.
    Grazie, Fabio

  3. Tiziana cattaneo ha detto:

    Ciao Matteo, Grazie per le info. Il fatto
    Di dare dei consigli utili oltre a informarti del
    Pericolo è molto
    Buono. Proverò ad applicarli. E magari se si lavorasse per risolvere questo problema sarebbe molto utile 🐣

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *